domenica 19 febbraio 2012

La "farfalla" di Geppi

Geppi Cucciari, Sanremo 2012
 Ammetto di non aver seguito il festival, ma la curiosità di vedere cosa l'ultima serata ci riservasse era tanta. E così mi sono spalmata sul divano, e ho seguito le numerose gaffes e silenzi imbarazzanti, pagati anche dai miei 112 €. Ma non voglio fare polemica su questo. Per fortuna, durante quella noia mortale, c'è stato l'intervento di una donna, che seguo da quando indossava il costume di Wonder Woman e ironizzava su queste strane creature:noi donne.Mi riferisco a Geppi Cucciari ovviamente.
Davanti ad un leggio, ha analizzato le varie figure di questo "festival della polemica italiana",e giunta alla Canalis, pensavo che anche lei parlasse della ormai famosa farfalla di Belen.
MA CERTO CHE NO. E meno male.Fra risate, battute e satira ha preferito parlare di cose serie e importanti: il rapimento di Rossella Urru, una delle e dei tanti volontari italiani in giro per il mondo.E ha fatto un'esclamazione che , personalmente, mi ha fatto riflettere:sono queste le donne di cui vale la pena parlare.
Rossella Urru, volontaria rapita in Algeria il 23 Ottobre 2011

Già, perchè tanto si è parlato di un semplice "disegno inguinale";perfino nelle prime pagine delle maggiori testate giornalistiche nazionali.Ma quanti di voi ricordano il nome e il volto di Rossella Urru?
In fondo anche io non conoscevo la storia di questa ragazza, ma credo che sia più importante parlare di donne e uomini che lavorano sodo, e fanno qualcosa di utile e importante per il proprio paese e per il mondo.Con ciò non dico che l'intrattenimento porno debba essere abolito, ma è davvero così importante?!Voglio dire internet è colmo di questo genere di contenuti, disponibili senza canone.
E' giusto sprecare tempo e pagine di giornali per parlare di un inguine?!Io credo di no.
Voi cosa ne pensate?

Nessun commento:

Posta un commento

Voi che ne pensate?