mercoledì 25 aprile 2012

Fallaces sunt rerum species

A volte le apparenze ingannano
L'aspetto è il nostro biglietto da visita. Non c'è santo che tenga, la prima cosa che notiamo in una persona appena conosciuta è il suo aspetto; il viso, il modo in cui si veste, le scarpe, le mani, il culo.
E non prendiamoci in giro dicendo "no guarda, io non curo molto il mio aspetto, sono così di natura". Di natura?!? Quindi non ti lavi, non elimini quei tronchi di pino che tu comunemente chiami "peli superflui", non ti tagli le unghie, non curi i capelli e non ti vesti. Perché "di natura", mio giovane ipocrita, nasciamo nudi, sporchi di sangue e liquido amniotico. Ve bene, ok, prendo troppo alla lettera "di natura", mea culpa. Ma tutti noi passiamo più o meno tempo davanti allo specchio sperando di piacere agli altri. 
Riguardo ciò, durante a mia inutile vita, ho notato che si da per scontato che le ragazze in sovrappeso abbiano una specie di deficit mentale. Come se la ciccia fosse inversamente proporzionale all'intelletto. Porca merda che nervi!! Troppe volte mi sono sentita dire "sai no ti facevo così". E come cazzo mi facevi, visto che non ci siamo mai rivolti la parola?!? 
Uno dei tanti misteri della mente umana. Sputare sentenze senza conoscere i fatti. Ed io non riuscirò mai a dare un senso al nostro modo di relazionarci, seguendo schemi, regole prestabilite da chissà chi, etichette che non ci appartengono.
Il genere umano è proprio bravo a complicarsi questo squarcio di vita.


Baci,CrearsiLaSfiga

domenica 22 aprile 2012

I Love Shop...Sti cazzi!

Non potete capire quanto mi faccia incazzare fare shopping! Avete capito bene. Sono una donna, e lo shopping mi fa incazzare. Ma voglio essere chiara: amo andare giornate intere in giro per negozi. Provare mille abiti, mille scarpe, un salto in profumeria e sono la persona più felice di questo mondo. L'unica cosa che mi fa davvero girare le biglie è il fatto che, indipendentemente dal prodotto acquistato, bisogna pagarne la pubblicità. Trovo ingiusto che il calciatore, la modella o l'attrice di turno ingrassino il loro conto in banca, solo perché hanno fatto finta di usare l'oggetto che stiamo per acquistare. Che poi il più delle volte, la merce pubblicizzata dalla pop star di turno, costa una fortuna e magari non vale un cazzo!! Però spinti da chissà quale impulso malsano, lo acquistiamo lo stesso pensando "se il mio conduttore preferito lo usa, sarà sicuramente di qualità". Ma anche no. 
Che palle tutto questo consumismo, marketing, pubblicità. Di una sola cosa sono certa, se fossi figlia magari di un ricco imprenditore, me ne sbatterei le palle dei prezzi alti. Bella vita avere già il proprio futuro servito su di un piatto dorato. E io, figlia di un muratore, non so neanche se riuscirò ad esercitare la professione per cui sto studiando.
Che merda di situazione.


Baci,CrearsiLaSfiga

giovedì 19 aprile 2012

C'è ancora bisogno dell' Outing?

Reverendo Homer
Outing, in pratica il dichiarare i propri gusti sessuali. Ma è ancora necessario?! Non vedo cosa ci sia di strano o "scandaloso" nell'amare o comunque nel voler stare con una persona dello stesso sesso. Eppure, il tema dell'omosessualità è ancora in parte un tabù. Pensate che non molti anni fa, era considerata una malattia mentale. Mi sembra tutto così assurdo!!! Come possono le proprie scelte sessuali influire così tanto sulla vita sociale di ogni persona. I gusti sono gusti, che senso ha giudicare le persone in base a chi si portano a letto,e che cazzo!!!

Siamo un popolo di bigotti, aprite le vostre menti, altrimenti cono inutili!!La cosa che più mi irrita è che l'essere eterosessuali da dei privilegi: potersi sposare con atto civile, adottare figli, essere riconosciuti come coppia anche senza il matrimonio. E' assurdo!!
Non capisco perché la nostra società non permetta a queste persone di vivere liberamente, poiché è un loro sacro santo diritto.
Non ci trovo nulla di male nel far adottare dei bambini alle coppie omosessuali: molte volte mi viene fatto presente che poi questi bambini si sentirebbero a disagio, nell'avere due papà o due mamme. Ma il disagio deriva dalle nostre influenze!! Se noi inculchiamo nella testa dei nostri figli che la famiglia "ideale" è composta da mamma e papà, è normale che il bambino reputi strano che un suo coetaneo possa avere dei genitori dello stesso sesso. Quindi la colpa è nostra.
Non tocco l'argomento religione perché è un discorso a parte, anche perchè nessuna religione dovrebbe influenzare la vita sociale e politica di una nazione.
Ma comunque, tornando a noi, se oggi argomenti del genere vi fanno ancora storcere il naso,preferisco costruire una macchina del tempo e tornare all'età degli uomini della pietra. Scommetto che in quel periodo non fotteva niente a nessuno delle tendenze sessuali, l'importante era sopravvivere.
Aprite gli occhi gente, aprite la mente, non rimanete attaccati a pregiudizi, non abbiate paura di avere una opinione discordante dalla massa. 


Baci,CrearsiLaSfiga

Requiescat in pace

Sapete dirmi il senso di una fiaccolata in memoria di qualcuno che è morto?! Non pensiate che sia impazzita, però non trovo un senso, uno scopo per tutti questi eventi commemorativi. Anzi, posso solo pensare che siamo una massa di egoisti. Nel senso che tutte queste celebrazioni per gente defunta, sono solo un modo per far stare meglio noi. Solo ed esclusivamente noi, visto che il trapassato non se ne fa nulla di una fiaccolata, di un concerto, di una messa. Migliaia di persone che sfilano per le strade, che sorridono di fronte ad una telecamera, che si fanno intervistare dal giornalista di turno dicendo:"era una bravissima persona". Magari non le avevano mai rivolto la parola mentre era in vita. Quanta ipocrisia! 
Che senso hanno tutti quei servizi sui vari inutili tg? Con immagini di persone in lacrime, con un sottofondo sonoro triste e malinconico. Ma fatemi il piacere!! Tutto passa in secondo piano appena la soubrette di turno decide di ingrossarsi le zinne. 
Capisco perfettamente che la morte di una persona cara è un dolore che non si può descrivere, solo chi ci è passato (e purtroppo molti di noi) può capire. Ma credo che non sia necessario celebrare un evento così triste, che ti manda il cuore in pezzi. Non mi sembra molto sensato applaudire ad una persona morta. Non riesco proprio a capire che senso abbia tutta questa specie di euforia per un evento nefasto. 
Ma in fondo è proprio questo che contraddistingue la specie umana: facciamo moltissime cose senso un senso apparente, ma che in fondo ci fanno tirare un sospiro di sollievo. Ci abbiamo messo migliaia di anni di evoluzione per diventare così complicati. E io non pretendo mica di riuscire a dare un senso a tutto. O quasi.

sabato 14 aprile 2012

Benvenuti ad Hypocrisy

Grazie Italia, per tutto quello che mi offri.
Grazie Italia, per esserti liberata di tutte le mafie.
Grazie Italia, per i politici onesti e lavoratori.
Grazie Italia, perché noi giovani abbiamo un futuro radioso davanti.
Grazie Italia, perché le nostre università ci danno un'eccellente formazione.
Grazie Italia, perché mio padre non è costretto a stare lontano da casa 6 mesi per andare a lavorare.
Grazie Italia, perché non ci aumenti mai le tasse.
Grazie Italia, perché hai cura dell'ambiente e della natura.
Grazie Italia, perché le tue banche non ci portano al suicidio.
Grazie Italia, perché mi insegni che non c'è bisogno di vendere il proprio corpo per avere successo.
Grazie Italia, per gli ottimi ospedali e per i medici preparati e competenti.
Grazie Italia, perché non imbottisci di soldi il Vaticano.
Grazie Italia, perché promuovi la cultura e l'informazione di qualità.
Grazie Italia, perché non ho nessuna intenzione di fuggire all'estero per raggiungere i miei obbiettivi. 


E voi, quanti bei motivi avete per "ringraziare" l'Italia? Fa sempre piacere sapere che la tua nazione concentra le proprie risorse sul metodo migliore per metterti a pecorina e ficcartelo nel culo. Giusto per essere chiara.
W l'Italia.


Baci,CrearsiLaSfiga

giovedì 12 aprile 2012

Senza Futuro

Ah la politica italiana, non ci annoia mai vero?! E' sempre piena di avventure e spericolate peripezie per farci credere che non ce lo stanno mettendo nel culo. Ma certo che no, "lavorano" per noi. 
L'ultima puntata di questa avvincente serie è LegaLadrona. Ma come potete biasimarli?! Ristrutturare casa costa, far studiare figli cerebrolesi costa, comprare il SUV costa. Come si possono affrontare tutte queste spese senza prendere i soldi in tasca alle "comparse" di questa serie: noi italiani. 
Certo, siamo tutti bravi a fare satira, a polemizzare, a guardare ore ed ore di programmi tv dedicati alla politica ed economia di questo paese. Ma, in pratica, cosa stiamo facendo?! NIENTE. Siamo diventati apatici e capaci solo di lamentarci senza passare ai fatti.
Le banche, i politici super-mega-pagati, i privilegi della casta, la Chiesa, le mafie, ci stanno solo rovinando!!
Ma vi rendete conto che i prezzi per qualsiasi bene di consumo (non parliamo poi del carburante) hanno raggiunto cifre insostenibili per l'italiano medio?! E allora siamo costretti a fare tagli alle nostre, già poche, spese. Qua ci vogliono misure drastiche! La situazione è diventata insostenibile! Bisogna agire, magari bloccando l'Italia intera, non andando a fare la spesa, non facendo il pieno, non depositando i propri soldi in banca, non presentandosi al lavoro! Blocco totale: perché in questo paese per essere ascoltati bisogna fare danni ingenti! Non parlo certo di vandalismo sia chiaro, anche perché se qualcosa viene distrutto indovinate un po' chi paga?! Noi. 
Paghiamo sempre noi, e in cambio cosa ne otteniamo?! Solo povertà. 
Per non parlare dell'euro. Non ne capisco molto di economia, ma ricordo bene la transizione da Lira ad Euro. Nel corso di questi anni i prezzi sono triplicati! Ma gli stipendi sono rimasti uguali, o addirittura sono diminuiti. prima con 2000 Lire compravo un chilo di pane. Ora con 1,03 € non posso neanche comprare mezzo panino.
Ho paura, per il mio futuro: ho paura di diventare una laureata disoccupata, ho paura di vedere mio padre partire per la Svizzera per impastare cemento fino alla vecchiaia, ho paura di vedere mia madre che si dispera per le bollette, ho paura di vedere mio fratello disperato perché senza lavoro, e senza un futuro.
La situazione è insostenibile, dobbiamo fare qualcosa, insieme, uniti, perché è in gioco il nostro futuro. 


Baci,CrearsiLaSfiga

venerdì 6 aprile 2012

Primogeniti, che fregatura!!

Dexter e Dee Dee

Fra pochi giorni ci sarà l'anniversario della mia nascita, vabè il mio compleanno! Saranno 23. E ahimè sono una primogenita, insomma la prima figlia dei miei genitori. Ed è una merda!! Se voi cari fratelli e sorelle minori pensiate che essere i più vecchi sia una "figata" vi sbagliate di grosso. Certo abbiamo più indipendenza, prendiamo per primi la patente. Ma è solo una questione di tempo per voi. Io per fortuna ho solo un fratello di 19 anni, però nel corso della mia vita ho capito che sotto molti aspetti mio fratello è stato più fortunato,o meglio, avvantaggiato nella vita rispetto a me. Diciamo pure che i figli minori vengono più coccolati.
Perché essere i fratelli o sorelle maggiori non è bello. I genitori ti riempiono di responsabilità. Farò alcuni esempi per essere più chiara:
- se state litigando, sappiate che pur avendo la più sacrosanta ragione il genitore di turno vi dirà "lascialo stare, non vedi che è più piccolo di te! dai il buon esempio". Ma spiegatemi, da quando essere più giovane da il diritto di avere sempre ragione, e di essere sempre difesi da mamma e papà perché loro sono i più "piccoli".
- se uscite la sera con gli amici, state tranquilli perché i vostri genitori vi obbligheranno a portare con voi i fratelli minori. E questo comporta una serie di svantaggi, ad esempio non poter fare ciò che si vuole, perché loro puntualmente faranno la spia. O addirittura stare con il terrore che il fratello minore combini qualcosa; e potete starne certi: la colpa sarà SOLO vostra!
- se i vostri genitori vi comprano qualcosa, il fratello minore vi renderà la vita un inferno. Sarà un continuo lagnarsi e lamentarsi di come a lui non viene comprato niente e a voi tutto. Che poi è una gran bufala visto che comunque i nostri genitori almeno in questo sono equi. 
- da ragazzini i vostri genitori fissavano il coprifuoco per le 23?! Sarà certezza matematica che con il fratello minore non sarà così. Infatti potrà stare fuori fino a tardi, tanto ci siete voi a fare da balia. O magari rimanete a casa, ma avrete il compito di andarlo a prendere a qualche festa in piena notte. Tanto "tu ormai sei grande".


Insomma, sotto molti aspetti è una vera fregatura essere primogeniti. Ma vi posso assicurare che crescendo cambierà tutto.
Io e mio fratello siamo adulti, e quindi liberi di ignorarci. Anche se ormai abbiamo la stessa compagnia e non è più un peso uscire insieme, anzi. A me sinceramente è andata bene perché ho dovuto combattere con un solo fratello minore. E voi?! Cosa ne pensate dell'essere primogeniti?
E' una fregatura o porta solo vantaggi?!


Baci,CrearsiLaSfiga

lunedì 2 aprile 2012

"Sei Bella"

Ma è mai possibile che non si possa più fare un giro in centro a Messina senza essere seguite da qualche maniaco che "murmuria" frasi da far inorridire Tinto Brass?!?!Ma in che epoca siamo,fatemi capire!!
Oggi pomeriggio un signore (in pratica un porco maledetto),ha astutamente pensato di seguire me ed una mia amica che non vedevo da molto tempo. Vi giuro speravo di passare un pomeriggio insieme a lei ,tranquilla e felice. Ma certo che no!!Perché il porco di turno ti deve rovinare la giornata!!!
E questo maiale immondo non solo faceva battutine del tipo "vi spacco in due" ma ha pensato bene di seguirci in giro per negozi aspettando che uscissimo!!Ma vi pare normale?!?! E la cosa che più mi fa girare i coglioni è che non è la prima volta!!e sono sicura che non sarà l'ultima!!Ma che cazzo hanno in questa città?!Devo avere paura di rientrare a casa da sola perché c'è qualche maniaco che mi segue fin sotto casa?!?!Non esiste!!!
Che poi mi si scatena dentro una rabbia che mi fa diventare una bestia!!C'è mancato poco che non gli tirassi un destro dritto in quella faccia dimmerda!E poi?!Magari mi seguiva,o peggio ancora seguiva la mia amica per vendicarsi!!Che poi ti viene d'istinto chiedergli ma che cazzo vuoi,e sti bastardi ti rispondono:"Ma sei bella".Ma allora si strunzu proprio!
Perché c'è gente del genere in giro??Siete dei depravati?sfogatevi sui siti porno porca merda!!Ma non hanno figlie,nipoti?!e se dovesse succedere qualcosa a loro?!
Non ho nulla contro la città di Messina,ma per fortuna ho avuto modo di viaggiare sia in Italia che all'estero, e non mi è mai capitato di avere paura ( poiché la rabbia scaturisce dalla mia paura) di uscire,anche semplicemente per comprare dell'acqua!!
Solo ora, a distanza di 4 anni, capisco perché mio padre,prima di trasferirmi qui,voleva comprarmi lo spray al peperoncino pur essendo a conoscenza del fatto che sapevo difendermi bene.
E ho ascoltato tante,troppe testimonianze di mie colleghe che si fanno accompagnare dagli amici anche solo per comprare il pane.Sono stanca,davvero stanca di lottare per ogni singola cosa.Sono stanca di dover urlare in giro "levati dai coglioni".
Io volevo solo rivedere una mia carissima amica.Punto.


Baci,@CrearsiLaSfiga