sabato 26 maggio 2012

Sessione Estiva: Zinne al vento

Il bramato 30
Per gli studenti universitari l'estate non può essere sole, mare e divertimento. Per noi l'estate è SESSIONE ESTIVA.
Gli esami si avvicinano, il caffè scorre a fiumi, e il livello di pazzia cresce di minuto in minuto. E ci ritroviamo il sabato pomeriggio, chiusi in camera, con la testa sul libro, mentre il resto del mondo si gode il primo caldo estivo.
Ma, in fondo è stata una nostra scelta l'iscrizione all'università, anzi, forse è stato un raggio alieno che ci ha fatto fare sta stupidata!
Tazzina dello studente
Mesi e mesi di studio, poi, il fatidico giorno arriva. Ti presenti in facoltà distrutto,con le occhiaie che ti fanno sembrare un panda, malnutrito e con i tremori per la troppa caffeina. Ti siedi di fronte al docente, e all'improvviso il vuoto!! Il nulla più assoluto, in testa solo un vasto assortimento di folletti che ti impediscono di ricordare le nozioni ripetute migliaia di volte.
Superato o meno l'esame, torni a casa e crolli come un sacco di patate sul letto. E ripensi a quella tua collega,quella del 30 e lode, quella che ha superato l'esame con 2 domande scarse.
E ti sorge un dubbio. Avrà contribuito la scollatura profonda?? E come mai tu, dopo un'ora e mezza d'esame, dopo aver ripetuto tutto il programma, meriti un misero 22??
E' sempre la stessa storia, "lu pilu" è il requisito fondamentale per avere successo nella vita, in qualsiasi campo. Ovviamente, per fortuna, ci sono molte eccezioni, altrimenti la mia vita non avrebbe senso. Però ogni volta penso di mettere in mostra le bocce anche io, poi ricordo di essere dotata di intelletto e che ho passato mesi studiando come un'ossessa.
Tette in fronte
Perciò, preferisco un 22 sudato che un 30 e lode facile perdendo la mia dignità di donna.
Alla fine queste persone sono solo un paio di tette e un bel culo, delle incompetenti e impreparate. Ho la consapevolezza che i sacrifici che sto facendo ora verranno ripagati in futuro,e non dovrò mettermi sotto la scrivania con una mano in testa per fare carriera. Certo tutto ciò non in Italia, repubblica fondata sulla topa.


Baci,CrearsiLaSfiga

PS: non pensiate che questo sia lo sfogo di una che porta la prima, ho una quinta, e non uso il seno per superare gli esami, ma le ore passate a studiare, sia ben chiaro!!

Nessun commento:

Posta un commento

Voi che ne pensate?