lunedì 27 agosto 2012

Non vedo Non sento Non parlo




"Basta!! Io odio il Pulcino Pio, io odio il Pulcino Pio, che cazzo lo ascolti, che cazzo lo canti, che cazzo lo guardi, che cazzo condividi, che cazzo mi tagghi, che cazzo fai?! Io odio il Pulcino Pio, lo odio quel Pulcino Pio, vorrei che morisse, vorrei che schioppasse, vorrei che soffrisse,vorrei che sparisse, che agonizzasse e per anni annegasse. Vorrei incontrare il Pulcino Pio, vorrei avere il Pulcino Pio, per ammazzarlo, per squartarlo,per schiacciarlo, torturarlo, ed infine aprirlo e poi mangiarlo. E odio anche i suoi amici, uccidiamo i suoi amici, il toro muu, la mucca moo, l'agnello bee, il cane me?? Il cane bau bau, il gatto miao miao, il piccione truu, e chi si ricorda più, e il gallo corocò, e la gallina cò???...e il Pulcino Pio, oh mio dio, oh dio mio, li uccido io!!! E chi ascolta il Pulcino Pio, se voi ascoltate il Pulcino Pio, divento pazzo, io mi incazzo, io vi ammazzo, vi butto dal terrazzo!!!!!"
 cit. Michael Righini


Siamo alle solite, il Bel Paese non ci delude mai. Adesso bisogna anche censurare chi, come più di un milione di utenti del tubo, odia, detesta, o semplicemente non ne può più del famigerato Pulcino Pio. Michael Righini, youtuber italiano, è riuscito a riportare in video, con poche e semplici parole, tutto il disprezzo che noi umani dotati di intelletto, proviamo verso il volatile che ha martellato le nostre orecchie per tutta la stagione estiva. Per non parlare degli orridi balletti in spiaggia, avrei preferito nuotare in mezzo alle meduse! La sua impareggiabile parodia "IO ODIO IL PULCINO PIO" è stata bloccata. 
Nel video, Michael interpretava la tipica reazione che tutti noi abbiamo nel dover subire questa tortura!! Eppure, per il produttore di questa"opera" la parodia risulta essere volgare e di cattivo gusto, oltre ad avere palesi richiami alla violenza. Ora, qualcuno potrebbe dire a questi signori che si tratta di una PARODIA e non del messaggio di fine anno del presidente della Repubblica?! Inoltre i produttori intimano di astenersi dal diffondere il video utilizzando qualsivoglia mezzo mediatico. Questo mi sembra il tipico comportamento delle 'ndrine, si insomma tenere la bocca chiusa. Sono indignata da questa situazione. Non si è più nemmeno liberi di condividere attraverso il web le proprie idee e opinioni, web che dovrebbe restare "libero". Perché miei cari autori il Pulcino Pio, ci ha rotto, vaporizzato e ridotto in poltiglia i coglioni. Non ne possiamo più!! E non è solo Michael a pensarlo, ma più di un milione di utenti in soli 2 giorni, i numeri parlano chiaro. E comunque i social sono colmi di contenuti che esprimono disprezzo nei confronti di questo maledetto pulcino. Perché non censurate anche quelle immagini?!?! Il popolo del web si sta  muovendo a favore di Michael e della sua parodia, perciò miei cari produttori, vi siete affondati da soli!! Oppure la vostra è solo una strategia per diffondere maggiormente la vostra "opera", censurando le parodie su di essa?! 
Fatto sta che ognuno di noi ha il dovere e il diritto di esprimere le proprie opinioni sempre e comunque.

Ora che ci penso, non è che mi censurano il post?! Invece di scrivere Pulcino Pio potrei sostituirlo con l'anagramma "Oppio In Cul". Non ci penso proprio. Mi raccomando fatevi sentire, specie sui social, il web deve essere LIBERO!!!

Baci, CrearsiLaSfiga

Vi consiglio di seguire Michael su youtubetwitter e facebook per anni.
Michael Righini, IO ODIO IL PULCINO PIO


Michele Misseri odia il Pulcino Pio

Willy Wonka odia il Pulcino Pio

Manifesto funebre del Pulcino Pio


Tutti odiano il Pulcino Pio

Condanna a morte del Pulcino Pio

I DJ odiano il Pulcino Pio

Michele Misseri odia molto il Pulcino Pio

Muori Pulcino Pio

Pulcino Pio nel forno

martedì 21 agosto 2012

Colpevoli di essere Liberi


 Mi sento in colpa. Perché io ho libertà di parola, di pensiero, di religione. Anche se ancora non del tutto in Italia, a causa della presenza della Chiesa, dei politici "mangia-soldi" e delle Mafie. Ma almeno posso esprimere tutte le mie opinioni senza rischiare di essere lapidata, sfregiata con l'acido, costretta dalla famiglia al suicidio o arsa viva. Eppure in molte parti del mondo, mentre noi stiamo tranquilli con i nostri cocktails ghiacciati, i nostri iPad e i nostri "problemi" quotidiani, ci sono tante donne che non hanno il diritto di esprimersi, di fare delle scelte autonome, di scegliere con chi sposarsi, di scegliere quale Dio pregare, o più semplicemente di scegliere. Specie dove regna la dottrina dell'Islam, le donne sono recluse, torturate, trattate come proprietà e considerate meno di un animale.
In questi giorni si è anche parlato di una condanna a morte, per blasfemia, di una bambina down di 11 anni. L'apice della crudeltà umana. La mia unica preoccupazione a quell'età era che Sailor Moon sconfiggesse i cattivi. Adesso credo che quei "cattivi" siamo tutti noi. Siamo nati in una società che ci lascia liberi di fare delle scelte. Noi scegliamo di ignorare questo, e tanti altri gravi problemi che affliggono l'umanità. Non dico che dovete svegliarvi la mattina pensando "ok, oggi salvo il mondo". I super eroi nella realtà non esistono. Però potremmo anche non ignorare del tutto il problema. Se il vostro vicino o un familiare maltratta sua moglie, non fate i finti tonti ma denunciatelo!! Certo è del tutto inutile fare affidamento sulla Giustizia italiana, ma da qualche parte si deve pur cominciare.

 Siamo quasi 7 miliardi di persone, ognuna delle quali ha il sacrosanto diritto di scegliere cosa fare della propria vita. Noi abbiamo avuto la grande fortuna di nascere con questo diritto. Ma molte, troppe persone e specialmente donne, non hanno alcun diritto, neanche quello di vivere.
E io, mi sento in colpa per essere nata con questo diritto. 

Baci, CrearsiLaSfiga

sabato 11 agosto 2012

S di Sesso

Vorrei proporre questo post anche qui oltre che su Tumblr, semplicemente perché anche in questo blog vorrei condividere la mia piccola riflessione sul sesso in generale. Spero vi piaccia, e gradirei che mi faceste sapere cosa ne pensiate voi a rigurardo.
Baci, CrearsiLaSfiga


Non so di preciso quando ho scelto che il genere maschile fosse quello che mi attizzasse maggiormente. Ormai sono passati migliaia di anni da quando l'uomo si riproduceva per il mantenimento della specie. Nella società odierna, il sesso è un divertimento, un intrattenimento, un gioco, un lavoro, un passatempo, un'esigenza, un'ostacolo, un traguardo. Potrei continuare per ore. Non è più visto come vero e proprio atto riproduttivo. Tranne da tutti i babbei che credono ancora nell'esistenza di un qualche essere divino che ha deciso che il sesso fosse solo un modo per sfornare pargoli a ripetizione. Patetici. Se la riproduzione fosse l'unico scopo, non ci saremmo evoluti per far si che il sesso fosse tanto godurioso. Ciò è molto evidente nel genere maschile. Per potersi riprodurre, l'uomo ha la necessità di avere un orgasmo, altrimenti niente spermatozoi. Nella donna invece,non è necessario, ma comunque ci siamo evolute in modo tale che anche per noi il sesso fosse l'apoteosi del piacere fisico. 

  





Fusione di corpi.








Uniamo, spesso e volentieri i nostri corpi in un turbinio di passioni, per semplice, puro ed egoistico piacere fisico. Ma la penetrazione non è sinonimo di sesso. Alla soglia del 2013 d. C. ci sono innumerevoli modi per raggiungere quell'attimo di perdizione. Ci siamo evoluti a tal punto che ci spingiamo sempre oltre alla ricerca di nuovi appagamenti. Siamo liberi, o quasi, di scegliere chi o cosa sia in grado di farci fremere. Uomini, donne, oggetti, c'è chi si spinge anche oltre. 
La cosa che più mi lascia perplessa è che il sesso sia ancora oggi un tema tabù. Nel contesto sociale in cui sono cresciuta, non si deve parlare mai di sesso, perché è un argomento da "adulti", e le brave figliole tengono le cosce ben chiuse fino al matrimonio. Ecco cosa si pensa riguardo a "quella cosa" nei paesini del meridione. Non si pronuncia nemmeno la parola "sesso". Troppo volgare a quanto pare. Io per fortuna ho avuto genitori che non hanno mai imprigionato i miei pensieri. Sono stata educata per fare sempre scelte consapevoli. E così ho fatto e farò sempre.






           La bellezza del peccato. 









Il sesso deve essere sinonimo di libertà, appagamento, piacere. Ma nelle alte vette Aspromontine, è solo sinonimo di silenzio. Il silenzio che porta ad essere bigotti, falsi puritani e ipocriti.
Bisogna sempre ricordare che noi, non siamo altro che il frutto di una scopata. E questa è la pura verità.

giovedì 2 agosto 2012

La piaga del XXI secolo

Molti di voi penseranno che io stia per parlare di malattie, guerre o crisi economiche. E invece no. In questo momento considero piaghe un determinato gruppo di persone, capaci di sopravvivere senza l'uso dell'encefalo, e rendendo praticamene inutili i migliaia di anni di evoluzione che ci hanno portato ad essere considerati "Homo Sapiens". Sto parlando dei cosiddetti "Bimbiminchia" (bimbiminkia oppure BM). Nel giro di pochi anni, grazie al web e ai dispositivi mobili, i BM si sono diffusi rapidamente in tutto il globo, portando ignoranza, manie ossessive e soprattutto l'assoluta mancanza di uno scopo nella vita. Le loro uniche ragioni, per le quali valga la pena sopravvivere sono i loro "idoli". Ora mettiamo in chiaro una cosa: anche io seguo determinati personaggi dello spettacolo e ancor di più artisti e band di vario genere, ma la mia vita non ruota attorno a tutte queste persone. La cosa che più mi fa imbufalire è il ruolo che i genitori hanno assunto nel corso degli anni. Generalmente i BM hanno un'età compresa tra i 9 e i 15 anni. In piena adolescenza si ha la necessità di avere delle guide che ci aiutino ad affrontare la vita. Invece questi genitori "moderni" per così dire credono che, dare tutta la libertà possibile e tutti i beni materiali che si possano desiderare sia un buona metodica educativa. Non dico che i genitori debbano essere delle specie di dittatori con il pugno di ferro, ma così facendo danneggiano i loro figli, e non li preparano adeguatamente a ciò che li aspetterà in un prossimo futuro. Di conseguenza ci ritroviamo circondati da ragazzini che ignorano l'uso della lingua italiana, capisco abbreviare , ma arrivare a scrivere "Cièè A mE ScOpPiaNo LE oVaIe QuAndO Li VedO cièèè". Non ha alcun senso secondo me. I social network sono invasi e pullulano di queste creature, di questi bambini che giocano a fare gli adulti e sparano minchiate come se non ci fosse un domani. Perché non si godono la loro giovane età?? Perché invece di stare ore e ore a sognare il giorno del matrimonio con il loro "idolo" di turno, non fanno qualcosa di più costruttivo?! Che so, leggere un libro, fare delle uscite di gruppo, fare qualcosa che si addica alle loro età anagrafiche. E invece spesso e volentieri me li ritrovo in discoteca, a giocare a "facciamo le adulte mignotte". Cazzo hai 12 anni che cavolo ci fai in giro alle 4 del mattino?! Qualche anno fa sul web avevi la possibilità di confrontarti con giovani di tutto il mondo, adesso invece la rete è invasa dalle milioni di BM che quasi impediscono a noi gente intellettualmente attiva di poter avere un contatto con il resto del mondo senza incappare nei loro inutili discorsi. Sia Facebook che Twitter al momento sono completamente infetti, perciò ho deciso di fondare un organo che "combatta" queste giovani piaghe che affliggono il web che tanto amiamo. Parlo del F.A.B. (Fighters Against Bimbeminchia). Siamo in molti ad essere stanchi di dover sempre stare a contatto con BM che non hanno di meglio da fare che inondarci con le loro assurde stupidaggini e "problemi" esistenziali. Che problema esistenziale può avere un ragazzino di 10 anni?! Non riuscire a trovare lo zainetto di Hanna Montana?! Adesso siamo davvero al limite. 
Immagine realizzata da @Blagon92
Perciò miei cari Bimbiminchia, cercate di usare quel meraviglioso organo che è il cervello, non è difficile, dovete solo concentrarvi e cercare di ragionare, sempre che tutto ciò non vi faccia esplodere la testa! Siate un minimo realiste, e cercate di capire che la vita non gira intorno a Justin Bieber e i One Direction (le ossessioni più in voga tra i BM). 


Baci,CrearsiLaSfiga


PS: unitevi al F.A.B. se anche voi siete stanchi dei Bimbiminchia!