giovedì 14 febbraio 2013

Il San Valentino della Politica

Oggi, aprendo i vari social network, non ho potuto fare a meno di vedere gli innumerevoli status su San Valentino, la festa degli innamorati ( al liceo era definita la festa di ogni cretino). Oggi molte donne, e non solo, si faranno sedurre con fiori e cioccolatini, pegni d'amore e cenette romaniche. Ed io da buona single rimarrò a casa a divorare la crostata al cioccolato che farò oggi pomeriggio. Ma tralasciando la mia pessima vita amorosa, proprio oggi rimuginavo sul fatto che i troppi politici ci stanno abilmente seducendo in vista delle prossime elezioni. C'è chi ci seduce promettendoci la restituzione dell'IMU, altri che vogliono ridurre le tasse, c'è chi vuole combattere la corruzione e chi l'evasione fiscale. Tutte offerte molto allettanti. Ma sappiamo già che molte di queste promesse non verranno mai mantenute. 
Nel giorno della celebrazione dell'amore, possiamo paragonare il politico ad un amante: prima ci seduce, ci coccola, ci fa credere in un futuro migliore insieme, e poi... Ci abbandona! E rimaniamo soli, abbracciati al nostro cuscino, disperati perché le tasse ci opprimono, perché non ci possiamo permettere neanche una piccola e modesta vacanza. Mentre il politico si sbatte qualche bella tangente su una spiaggia tropicale. Il politico sarà sempre più ricco e felice, mentre noi saremo tristi, soli e pure più poveri di prima.
La verità è che indipendentemente dal partito e dalle varie promesse, alla fine ogni politico troverà il modo di spezzarci il cuore. 
Il rinnovamento è la soluzione. 
Abbiamo bisogno di un politico che ami gli italiani, non i nostri soldi. Un nuovo, giovane e appassionato politico, non il solito matusalemme pieno di buoni propositi e speranze che alla prima, e rigonfia, busta paga perde miseramente. Abbiamo bisogno di un politico che sia perdutamente innamorato di noi, che migliori la nostra vita, che ci ami.

Baci, CrearsiLaSfiga

2 commenti:

  1. mi dai l'idea di istituire la ricorrenza di San Valentopoli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, fra San Valentino e Carnevale non so quanto siano stati onesti con noi i candidati. Staremo a vedere. Grazie per aver commentato!

      Elimina

Voi che ne pensate?